Focus on: biostimolazione

Stefania argomento molto interessante, le biostimolazioni? Sono ciò che sembrano dal nome? Migliorano la nostra pelle e ci mandano via le rughe?

Non esattamente, o meglio, non mandano via le rughe profonde o i solchi e non servono per cambiare l’aspetto totalmente o ridurre le rughe mimiche etc , ma sono un trattamento di partenza per far migliorare la pelle e il derma e far durare e attecchire meglio i trattamenti successivi .

Esistono diversi tipi di biostimolazione  che possiamo raccogliere in invasiva e non invasiva – la non invasiva avviene attraverso metodiche elettromedicali (laser, radiofrequenza, ultrasuoni, elettroporatorietc) le metodiche invasive, anche elettromedicali , si raggruppano eprò per lo più con l’uso di aghi per veicolare gli attivi. Lo scopo è sempre quello che ottenere la stimolazione dei fibroblasti già presenti a produrre sostanze nutritive, collagene tipo III (non fibrotico) o tipo I fibrotico, elastina e glicosaminoglicani e proteoglicani  e a proteggere la pelle dal photo-aging  aumentando il potere antiossidante delle cellule presenti nel derma.

Avevamo già parlato di cosmeceutici , quindi di prodotti cosmetici che possono anche nutrire realmente la pelle, dall’esterno verso l’interno, ma in questo caso sto parlando per lo più della biostimolazione con aghi, fili in polidossanone biostimolanti, in ogni caso  , utilizzo di mezzi di veicolazione ‘invasivi’ sul derma e quindi a esclusivo appannaggio del medico.

Come funziona?

Con aghi minuscoli si possono veicolare nel derma profondo o nel derma superficiale o in epidermide acido jaluronico libero associato o meno a prodotti antiossidanti, complessi idratanti, Sali e oligoelementi, enzimi e peptidi così come vitamine e tanti altri prodotti, che vanno a stimolare il rinnovamento cellulare e donare una migliore tonicità, elasticità, sebo-produzione e anche colorito e texture alla pelle . Questo tipo di trattamento non è a discrezione del paziente, ma è a discrezione del medico che dopo attenta visita medica estetica e valutazione della pelle, deciderà quale prodotto (tra i molti disponibili in commercio) sia adatto a quella età, persona e photo e chronoaging.

Esistono altri tipi di biostimolazione?

Se vogliamo parlare di biostimolazioni meno invasive possiamo parlare di peeling medicali, già il solo peeling agli acidi di frutta anche se deboli fa una leggera infiammazione superficiale e esfoliazione che da una risposta leggera biostimolante dall’estetista, mentre quando parliamo di peeling medio-superficiali socializzanti, medi o profondi andiamo a parlare solo di prodotti utilizzabili in studio medico , per i loro potenziale anche dannoso  – il peeling va scelto attentamente in base alla visita medica, qualunque peeling e vanno date sempre indicazioni chiare al paziente su come comportarsi dopo il peeling per non avere danni, o reazioni infiammatorie.

Open chat