C’è chi dice no: il medico estetico vs il gommista per le labbra – filler labbra al naturale

Altro argomento scottante, quando si parla di medicina estetica chi si dimentica le labbra di alcuni personaggi famosi completamente distorti dal silicone e da filler pompati come se fossero dal gommista. Anche oggi, se guardiamo sui social e mettiamo l’Hashtag #fillerlabbra si vedono tantissime giovani ragazze e donne meno giovani che si fanno riempire le labbra nei modi più disparati e alle volte , anche esagerati. Non da ultima la moda dell’anno scorso delle vampirelips , che hanno sfigurato tantissime ragazze russe che le avevano richieste ai loro medici estetici di fiducia. Tu come ti approccia al filler labbra?

Spesso vengono alcune pazienti con la richiesta di un filler labbra, con una fotografia di una influencer o di una tecnica per avere dei risultati particolarmente ‘abbondanti’ , magari partendo da labbra quasi inesistenti. Non è che mi diverta a dire di no, parliamoci chiaro, ma il mio concetto di bellezza coincide con ‘adeguatezza’ alla tipologia di viso, alle proporzioni e soprattutto alla naturalezza del risultato. A volte capita di non far coincidere le aspettative, e in questo fin dalla prima visita tendo ad essere molto chiara sulle possibilità reali da raggiungere con una seduta di filler labbra, perciò capita di dire di no a una paziente.

Perché dire di no?

Perché le proporzioni del viso , del naso, del mento delle labbra , della fronte, degli occhi è tutta una questione geometrica, di perfezione e rapporti perfetti , perciò sbilanciarli andrebbe a peggiorare decisamente l’aspetto della mia paziente. Quando faccio la prima visita e studio le foto fatte alla paziente e la studio di persona ovviamente le consiglio quale filler fare, perché sposi il più possibile la sua aspettativa, ma alle volte non è possibile perché l’aspettativa è IRREALE.

Da labbra sottili e inesistenti non si potrà ottenere un labbro alto 1,5 cm in una sola seduta, ma si dovrà passare attraverso più passaggi, con mesi di attesa, anche per poter raggiungere la giusta espansione del tessuto senza avere effetti collaterali sia da compressione sia da tensione di un tessuto magari anelastico o atonico o disidratato.

Con questo non voglio dire che non si possono raggiungere i risultati aspettati, ma spesso questi risultati sono appunto raggiunti in più step e non in una unica soluzione.

Cosa consigli di fare quindi?

Innanzitutto consiglio di evitare di ‘gonfiare’ le labbra con metodiche discutibili che si trovano online, anche alcuni prodotti cosmetici a base di peperoncino, cannella, zenzero puro etc possono creare delle reazioni locali allergiche o di ipersensibilità che possono arrivare anche a edemi così importanti da rompere la pelle del labbro . Ricordare anche di non prendere come ‘risultato auspicabile’ quello che si trova online su persone di cui non si sa la ‘base di partenza’ perché il risultato dipende molto dalla tipologia di labbro da cui si parte. Non è consigliabile nemmeno ‘gofniare’ artificialmente le labbra nei selfie con filtri e simili perché il risultato è alterato dalla posizione, dalla luce e non sempre quello che si vede in foto è la foto ‘reale’. Per ultimo mi sento di consigliare alle donne, alle ragazze che vogliono fare un filler labbra di concentrarsi sugli aspetti positivi del loro volto e provare con il trucco a valorizzare quelli, come anche le labbra in modo da avere un idea di cosa si cerca in un filler labbra e capire le giuste proporzioni per il proprio volto , e infine di non avere fretta nei risultati ma avere pazienza e fiducia, soprattutto, nelle capacità del medico estetico .

 

Open chat