Botox, microbotox, peptidi botox simili

Buongiorno Stefania, negli anni passati si è fatto , passami il termine, un abuso di medicina estetica fatta maleche ha lasciato molte persone sfigurate e con esiti di trattamenti che poco hanno a che fare con la medicina estetica naturale, tra questi c’è anche il botox, o botulino , che sicuramente è tra i trattamenti più richiesti e tra quelli più temuti. Ti chiedo , ha ragione di essere così temuto?

Questa domanda ha una risposta molto semplice, no … se fatto in buone mani, preparate, con una approfondita conoscenza della anatomia e con una ottima manualità.  Una delle paure più infondate che ci siano è che il botox provochi la malattia che tanto spaventa le persone, appunto il botulismo, i singoli casi di botulismo dopo iniezione di botox sono stati segnalati con prodotti non certificati e accettati da FDA o da AIFA e con somministrazioni di quantità ben oltre il consentito ON-LABEL , ma in particolare prodotti di qualità scadenti o di provenienza dubbia. Con i prodotti che sono approvati a livello mondiale (in italia sono soltanto 3, Vistabex, Bocouture  eAzzalure) ciò non può succedere, in nessun modo.

Un’altra domanda (o meglio paura) che mi viene esposta è quella di sembrare finti e rifatti, e in qualche modo rimanere ‘freezzati’ con assenza totale di mimica faciale e come se non ci fosse alcun movimento faciale: anche a questa domanda posso tranquillamente dire che no, non succede, se la persona che fa il botulino rispetta regole precise, anatomiche e di diluizione e di consocenza del prodotto oltre che lo utilizza con parsimonia, per modulare il movimento e non denervare completamente il muscolo.

Come funziona il botox?

Il botox è la tossina estratta dal clostridiumbotulinum e purificata dal suo potere ‘batterico’ , è conservata sempre con albumina e/o altri conservanti, e si mostra in forma di polvere microscopica che deve essere ricostituita con fisiologica dal medico   sul momento. L’azione del botox è di neuro-modulare la trasmissione nervosa terminale dal nervo al muscolo, quindi se volgiamo semplificare, con il botox DECIDO quanto voglio che il muscolo smetta di muoversi e con che intensità. Questo per dire che il botox è dose-dipendente e le dosi non sono universali, ma sarà il medico in base all’effetto desiderato che deciderà quanto botox fare, nella prima seduta. Personalmente come anche per i filler, io preferisco fare meno botox e correggere piuttosto che farne troppo e poi dover aspettare dai 4 ai 6 mesi perchè tutto torni alla normalità.

L’effetto dura 90 giorni, ciò significa che se io faccio il botox oggi , mi modulerà l’azione del muscolo per 90 gg , in cui ovviamente il mio muscolo sarà lievemente atrofico e dovrà costruire nuovi terminali per potersi muovere, dal 90 giorno  tutto ricomincia a provare a funzionare, finchè torna a muoversi come prima. La durata anche è dose dipendente e peziente .dipendente: se ho una persona che ha una mimica facciale importante probabilmente durerà meno, se ho una persona con una mimica debole , durerà di più. Il botox in assoluto è il prodotto di medicina estetica più sicuro che abbiamo, ma ricordo che lavora SOLO sulle rughe mimiche, quindi da movimento , non è un riempitivo e non toglie le rughe riempiendole, per quello sono necessari altri trattamenti .

Cosa sono i peptidi biomimetici? Ci sono delle alternative al botox?

Ni, nel senso … se vogliamo trattare le rughe mimiche per un lungo periodo dobbiamo affidarci al botox, ma se abbiamo paura o vogliamo un trattamento più leggero e di minor durata , con anche un blando effetto riempitivo possiamo utilizzare, sempre e solo su consiglio medico, il biofiller con acido jaluronicopegilato e peptidi che simulano il botox ma lavorano per lo più su muscolatura liscia del derma superficiale e non sui muscoli profondi. Il microbotox invece è un trattamento biostimolante, o curativo in cui la tossina viene diluita maggiormente e attraverso delle punture molto diffuse vanno a migliorare la struttura della pelle, ridurre la produzione di sebo o di sudore (si usa per esempio nel trattamento della iperidrosi). I peptidi biomimetici che troviamo invece nei cosmetici hanno effetto minimo , ma funzionano , nel breve periodo nel momento in cui la persona li ‘indossa’ per poi non avere più efficacia nel momento in cui si lava. Alcuni possono essere veicolati con elettroporazione o con microneedling ma l’efficacia non è duratura e agisce per lo più sulla texture della pelle come gli altri cosmetici.

Open chat